Quando i Rubatà incontrano il cioccolato…

Più che semplici grissini: i rubatà sono ormai uno dei simboli della storia gastronomica del Piemonte, con la loro forma unica “arrotolata”, come suggerisce il nome, in Piemontese, robatà,

Questi particolari grissini furono creati tra il 1600 e il 1700 per degustare al meglio vino, salumi e formaggi durante i pasti delle famiglie benestanti.

A testimonianza di questa antica tradizione, questi grissini sono citati nell’archivio storico conservato presso il Comune di Mondovì, dove, tra le tasse del pane, vengono elencati anche i cosiddetti “rubattati“.

Oggi i rubatà di Chieri, Andezeno e Mondovì fanno parte della lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del Ministero delle politiche agricole e forestali.

Lavorati a mano, questi grissini hanno forma e consistenza uniche, con un gusto che ci ricorda sempre l’allegria di un pranzo in famiglia.

Con tali premesse, quale migliore compagna per il rubatà, se non una delicata copertura di cioccolato fondente?

Ed è proprio da questa golosa idea che nascono i rubatà al cioccolato della Pasticceria Arzilli, storica bottega artigianale di Torino, fondata quasi 70 anni fa.

Si tratta, appunto, dei classicissimi Rubatà Piemontesi, coperti da un denso strato di fondente delicato, la cui dolcezza è smorzata dal gusto leggermente salato dei grissini in un equilibrio davvero perfetto.

Unico problema: creano dipendenza!

Rubatà al cioccolato e baci di dama, firmati Pasticceria Arzilli di Torino vi aspettano sul nostro scaffale, insieme a tanti altri prodotti tipici Piemontesi e non solo!

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close